lunedì 28 marzo 2011

191-Sogni

Succede, a volte, che chi ti è amico, nella convinzione di poterti aiutare, commetta azioni che invece non ti aiutano un bel niente.

E' quello che mi è successo con il mio amico vento!

Sapendo della mia gran voglia di viaggiare, si è messo a soffiare forte, molto forte.
E non ha ancora smesso d ifarlo.

Improvvisamente mi sono trovato nel bel mezzo di un vortice senza poterlo governare, sballottato qua e la senza alcuna possibilità di "scendere".

Impegni ... anche nel nostro villaggio esistono. Normalmente ne arrivano uno per volta, uno pianifica, si organizza: oggi faccio questo, domani quest'altro, poi, per il resto si vedrà.

Ed invece, stavolta, sono arrivati tutti insieme, tutti importanti, tutti prioritari, tutti per oggi (meglio se per ieri ...).

Avevo dei sogni, mi ero sempre detto che da "grande" avrei voluto fare questo, quello, ed anche quell'altro.

Sapete come funziona, quando uno sogna ... lo fa in grande, non si da limiti.

Ho sempre sperato che i miei sogni si realizzassero, ma il fututo che mi ero immaginato si stava costruendo con lentezza, i sogni si avveravano, ma non in maniera così "esagerata" come avevo sperato ...

Fino a che non si è messo in mezzo il mio amico vento, ed ha deciso di dare una spintarella al mio destino, soffiando verso di me tutto ciò che avevo desiderato.

Mi è stato permesso di realizzare, ma sarebbe meglio dire di confrontarmi, con tutti i progetti, tutte le buone intenzioni (ma anche le meno buone), tutte le "voglie", tutte le pazzie, che avevo sognato.

Adesso sogno giornate di almeno 40 ore, per poter portare a termine tutto ... ma questo potrebbe diventare un incubo!

La cosa buffa è che, nonstante i miei vecchi sogni non siano ancora stati realizzati e che siano ancora come tanti "cantieri aperti", la mia mente non si ferma, e continua farne di nuovi.

Che dire ... credo proprio che per conquistare il futuro bisogna prima sognarlo.

10 commenti:

  1. generalmente associo il vento a situazione di ansia e fastidio... non lo sopporto tanto, soprattutto quando soffia forte... ma quando porta novità e ci aiuta a fare quel saltino per cui eravamo un po' indecisi... allora... benvenuto vento!

    RispondiElimina
  2. Ho diverse cose da dire. :-) Mi sei mancato, Folletto. Mi è mancato leggerti. Sono felice per il vento buono e sono felice che le giornate hanno 40 ore ben sfruttate! Ti invidio in senso positivo.
    Condivido quel che dici riguardo al futuro e alla necessità di sognarselo. Per poi realizzarlo praticamente e con.. la speranza del vento buono.

    RispondiElimina
  3. Che bello Folletto leggerti nuovamente: mi sei mancato! Mi pare di capire però che sia stato per te un periodo fruttuoso, quindi sono felice per te, ti auguro buon vento e ti abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Che bello leggerti di nuovo! E che bello sapere che c'è qualcuno che ha la possibilità di "lavorare" sui propri sogni. Un barlume di speranza per me...

    RispondiElimina
  5. Folletto, che piacere ritrovarti...

    Speriamo che il vento li lasci anche un po' di tempo per noi lettori affezionati!

    RispondiElimina
  6. mai smettere di sognare. :) sai che vita triste altrimenti.

    RispondiElimina
  7. Che gioia rileggerti!
    Spero che in questo periodo così pieno di desideri tu trova il tempo di gustarteli questi sogni!
    Buone giornate di vento!

    RispondiElimina
  8. Io ho scoperto che sognare troppo fa male, tanto male...

    RispondiElimina
  9. Felice sogno senza incubi a te Folletto e Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  10. Si dice che il vento possa fare impazzire, forse perchè spazza via ciò che è leggero sparigliando le carte, ciò che rimane è tutto ciò che ha un peso e tutto ciò che ha un peso spesso non va in assonanza con chi è un essere d'aria. Sogniamo allora un vento che faccia pulizia, portando via la cianfrusaglia e lasciando intorno a noi ciò che conta veramente.

    RispondiElimina